vivere e viaggiare responsabilmente

Civita di Bagnoregio

C’è il mare e la montagna, la città e la campagna e poi ci sono loro. I piccoli borghi. Silenziosi e isolati, arroccati e deliziosi. I paesini del gelato in piazza, degli anziani che giocano a carte, delle auto che non ricordi più. Poi ci sono i borghi dove arrivi a piedi, ma comunque affollati come i centri commerciali sotto natale. Belli e anche un po’ romantici.

Civita di Bagnoregio è indiscutibilmente suggestiva. Sarà per la pietra, i fiori, il ponte pedonale o il panorama. Non saprei, ma la parola d’ordine è andare prima che scompaia. Continue reading

Infanzia e piccoli borghi: #Pasqua2016

“Che programmi hai per Pasqua?”
“Vorrei imitare Gesù”
“Vuoi morire in croce?”
“No, vorrei risorgere.”

Pasqua, come Natale, a casa mia non è vacanza. È casa, è famiglia.
Una volta al mare, un’altra in campagna. Questo era l’anno della campagna, del prato inglese, degli ulivi, di quelli piccoli che tirano calci al pallone in giardino, del cane che si nasconde, dell’amaca che ancora è troppo timida per presentarsi. Continue reading

Viaggio in Islanda: tre motivi per cui è meglio andare in inverno

È molto strano ritrovarsi seduti alla scrivania a parlare di Islanda, e proprio dalla stessa scrivania da cui un tranquillo pomeriggio di inizio dicembre, uno dei miei sogni è diventato realtà.

Ma andiamo per ordine e facciamo un passo indietro: da molto tempo ormai l’Islanda era diventata per me una sorta di chiodo fisso, una meta piena di fascino e di contraddizioni. Ogni volta che ne avevo l’occasione, mi perdevo ad osservare sulle mappe questa isola sospesa tra l’Europa e l’Artico, grande più o meno come tutto il nord Italia, ma con meno abitanti della città di Firenze. Continue reading

Le terme della Ficoncella

Roma è bella, bellissima e meravigliosa, ma c’è sempre quel rumore di sottofondo che a tratti snerva. Andarsene, anche solo per qualche ora, a volte è l’unica soluzione per tornare ad amarla un po’ di più.

roma - isola tiberina

roma – isola tiberina

Continue reading

#traveldreams 2016

e come l’anno scorso… sono in ritardo! evviva.

praticamente è arrivato San Valentino e io sto ancora qua che penso e ripenso “ma dove me ne voglio andare quest’anno?”. la domanda, che sarebbe di per se molto semplice, ai miei occhi è più complicata delle più complicate funzioni matematiche. ma tanto qualche idee c’è e allora ve la dico.

cose semplici, davvero. niente viaggi attorno al mondo.  Continue reading

Io, un imbranato nei coffee shop di Amsterdam

Mea culpa.

Mi tocca fare “mea culpa” perché sono stato fra quelle persone che “ad Amsterdam ci vado con gli amici perché ci si fa le canne e ci sono le prostitute in vetrina”.

In realtà Amsterdam è molto, molto più di questo.

IMG_0052

Continue reading

Il mio 2015 (in breve) e tanti auguri per questo 2016

(photo credits by Together) Continue reading

Tutto quello che non ti ho detto su Cuba

ok, ok, ok. sono in ritardo e scrivo poco, davvero molto poco. corro ai ripari in men che non si dica con questo post riassuntivo. sarò veloce, promesso.

Continue reading

La Liguria e il Parco dell’Aveto

Ci sono le esperienze e poi ci sono le persone. I momenti che rincorrono una giornata di ordinaria follia in cui ti ritrovi bambina a correre per i corridoi di un rifugio di montagna, immersa in una risata isterica di chi soffre il disagio di un bagno in comune e dell’aria che punge il viso anche se siamo solo a settembre. Continue reading

Ritorno da Cuba

“Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perchè. I loro desideri hanno le forme delle nuvole.” Charles Baudelaire Continue reading